CEPRID
Home page > Territori

Territori

Articoli di questa rubrica


Il Governo Mondiale Invisibile (Internazionale)

martedì 13 settembre 2011 di CEPRID
Comité Independencia y Soberanía para América Latina (CISPAL) Traducido por Alba Canelli  L’umanità è sottomessa a un Governo Mondiale Invisibile composto di banchieri, petrolieri, finanzieri, proprietari d’immense fortune e proprietari della Banca privata della Federal Reserve USA. E’ il governo (...) > segue


L’ECONOMIA CINESE SUPERERA’ QUELLA STATUNITENSE: DOVREBBE PREOCCUPARE? (Asia)

domenica 24 luglio 2011 di CEPRID
Mark Weisbrot CEPRID Questa settimana vari analisti hanno osservato che nel 2016 l’economia cinese supererà quella statunitense. Questo secondo le ultime proiezioni del FMI, realizzate nella nuova versione d’aprile in base ai dati Prospettive dell’Economia Mondiale. Dal momento che mancano pochi (...) > segue


Che cosa succede in Libia (Africa)

I ribelli libici e i ponzatori italici, che guardano l’albero, e non vedono la foresta
martedì 5 aprile 2011 di CEPRID
Dino Erba Nel 1917, il governo tedesco fornì a Lenin e ai bolscevichi un treno per recarsi in Russia. Gli imperialisti tedeschi pensavano che i bolscevichi avrebbero fomentato rivolte, facendo così uscire l’impero zarista dalla guerra. La Russia, dalla guerra uscì, ma prima, i bolscevichi fecero (...) > segue


L’attenzione è sulla Libia, l’importanza geostrategica in Bahrein (Medio Oriente)

giovedì 24 marzo 2011 di CEPRID
Ancora una volta facendo il gioco della borghesia: se Gheddafi è buono, se è cattivo, se ormai non controlla il paese, se bisogna occupare il paese, se lo si appoggia dall’America Latina, se bisogna criticarlo… Di Alberto Cruz CEPRID Con un’abilità sorprendente, ha offuscato le rivolte che stanno (...) > segue


Il mondo cambia, e noi abbiamo un ruolo importante (Medio Oriente)

venerdì 11 marzo 2011 di CEPRID
MICHEL COLLON Prima i Latini, dopo gli Arabi. E domani gli Africani ? Perché Washington e Parigi hanno dovuto arretrare in Tunisia ed in Egitto. Come stanno tentando di salvare il salvabile del sistema coloniale. E qual è il nostro ruolo in tutto questo, perché il mondo si trasformi veramente. (...) > segue


Egitto: la rivolta della classe media (Medio Oriente)

martedì 1 marzo 2011 di CEPRID
di Alberto Cruz L’entusiasmo del mondo intero generato dalle rivolte arabe in Tunisia ed Egitto va ridefinito, e molto. In entrambi i paesi si sono raggiunte alcune vittorie, come il ritiro dei rispettivi presidenti, ma non si può parlare di una sconfitta della classe dominante visto che in (...) > segue


AFRICA: La nuova scalata nella militarizzazione delle relazioni internazionali (Africa)

sabato 19 febbraio 2011 di CEPRID
Dall’inizio di questo decennio, osserviamo avvenimenti che indicano che il sistema di relazioni internazionali si presenta di fronte a un gradino più alto. Le cause che potrebbero essere il motivo delle azioni intraprese dagli USA, sarebbero i  dubbi sulla loro egemonia mondiale, le debolezze (...) > segue


Gli USA, la Turchia e la crisi del sistema occidentale (Internazionale)

lunedì 7 febbraio 2011 di CEPRID
Tiberio Graziani Eurasia Archiviato dalla storia il momento unipolare, il sistema occidentale a guida statunitense sembra essere entrato in una crisi irreversibile. Il crollo economico-finanziario e la perdita di un sicuro pilastro dell’edificio geopolitico occidentale come la Turchia (...) > segue


La Cina non fa colonialismo (Asia)

giovedì 16 dicembre 2010 di CEPRID
Zhang Hongwei Quotidiano del Popolo Traduzione dallo spagnolo per www.resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare 24/11/10 I reciproci benefici e il mutuo rispetto, è ciò che fa la differenza fra come si comporta oggi la Cina in Africa e come si comportano gli (...) > segue


Come nacque e come morì il «marxismo occidentale» (Internazionale)

venerdì 3 dicembre 2010 di CEPRID
Domenico Losurdo 1. Il «marxismo occidentale» e la rimozione della questione coloniale Perché, dopo aver goduto una straordinaria fortuna sino a diventare la koiné degli anni ’60 e ’70, il marxismo è caduto in Occidente in una crisi così profonda? Certo, in questa vicenda hanno giocato un ruolo (...) > segue


Home page | Contatti | Mappa del sito | Area riservata | Statistiche delle visite | visite: 3305915

Monitorare l'attività del sito it  Monitorare l'attività del sito Territori   ?

Sito realizzato con SPIP 1.9.2p + ALTERNATIVES

Creative Commons License